Riparte il Wi-Fi pubblico

Colpo di scena, la liberalizzazione del Wi-Fi pubblico va avanti. Il presidente della commissione bilancio Francesco Boccia, ha eliminato tutti gli emendamenti che di fatto complicavano fino a vanificare gli sforzi per liberalizzare ed incentivare la copertura internet sul territorio Nazionale.

Si è verificato, in sostanza, l’auspicio di molti, noi compresi: è stato cioè ascoltato il parere di un esperto, il parlamentare Stefano Quintarelli, e oggi la norma recita: “L’offerta di accesso alla rete Internet al pubblico tramite rete Wi-Fi non richiede l’identificazione personale degli utilizzatori”.

Lo stesso Quintarelli giudica inoltre positivo l’emendamento che liberalizza l’allacciamento alla rete, non più esclusiva di installatori con multe da 30 mila a 150 mila euro. La pressione della lobby degli installatori era stata infatti una delle fonti di complicazioni del provvedimento precedente.

Resta il tema della sicurezza e della responsabilità, sia per chi offre la connessione sia per chi utilizza le reti, ma almeno si liberano gli esercenti da una serie di interventi tecnici complicati e onerosi. E si dà loro la possibilità di rendere più attraenti gli esercizi grazie al Wi-Fi. Cosa che in tempi di crisi non è banale.

Sarà poi il singolo esercizio commerciale a decidere se introdurre o meno una password e l’utente a decidere se fidarsi o meno a utilizzare una rete di cui non è ben chiara la proprietà.

Tratto Corriere della Sera : estory.corriere.it/2013/07/23/colpo-di-scena-riparte-il-wi-fi-pubblico


Copyright © 2018 Sistemi WiFi s.r.l. capitale sociale euro 10.000 i.v. - P.IVA/Cod.Fisc. 04215710403
Reg.Imp. Forlì-Cesena R.E.A. di Forlì n.FO334383 Tel: 0543 818217
Credits: realizzazione siti internet by ENGAGE CONSULTING di Butera Massimo